marmellata di peperoncini

Ingrdienti, modalita' di preparazione, e altro sulla ricetta..

Ricette contorni

Ricetta marmellata di peperoncini

Autore: Daniela
Tempi di preparazione: h 1
Difficoltà di preparazione:


Ingredienti per 8 porzioni:

300gr. di peperoncini;
900gr di peperoni rossi;
500gr. di zucchero;
½ bicchiere di vino rosso
un pizzico di sale.


Modalita' di preparazione:

Pulire i peperoni eliminando i semi e i filamenti bianchi all'interno, lavarli e tagliarli a pezzetti, lavare e tagliare i peperoncini.
Un consiglio: usate dei guanti e successivamente lavate con cura le mani, vi garantisco che andare a far pipì dopo aver tagliato i peperoncini può essere un'esperienza devastante!!

Una volta tagliato tutto quel che va tagliato mette in una pentola assieme allo zucchero, al pizzico di sale, al vino e cuocere a fuoco molto basso per un'ora.
In varie ricette dicono di passare al setaccio e prima ancora di togliere i semi anche ai peperoncini; io ho evitato di farlo perché i semi hanno comunque una parte piccante. Non ho passato al setaccio perché non lo possiedo; ho ovviato con il frullatore ad immersione.

Rimette sul fuoco a fiamma bassa per un'altra mezz'ora.
PROCEDIMENTO PER INVASARE.
Non è una cosa grave, ne una malattia anche se c'è il rischio di correre per casa urlando se il peperoncino è troppo piccante.
Terminata la cottura e con il composto ben denso e ancora caldo mettetelo nei contenitori sterili, tappateli e rovesciateli tenendoli così fino a che non si raffreddano.
Una volta diventati freddi avvolgeteli in strofinacci o tovaglioli di stoffa, immergeteli in una pentola precedentemente riempita d'acqua; portate ad ebollizione lasciandoli immersi per i successivi 15 minuti.
Ovviamente poi spegnete e lasciate raffreddare.

La marmellata può essere consumata subito, va conservata in un posto fresco e buio.
USO E CONSUMO
I modi per utilizzare la marmellata di peperoncino sono fondamentalmente tre (almeno io la uso così, si accettano suggerimenti e idee):
per la preparazione di antipasti creando delle tartine con burro o solo la marmellata; una variante molto interessante è spalmarla sul pane possibilmente di grano duro (evitare pancarré e cose simili) ed accompagnarla con pezzi di formaggi come emmental,pecorino fresco, caciotta.
Sul formaggio fuso, in particolare sulla provola (ovviamente calabrese).
Sull'arista di maiale.

...e che il piccante sia con voi!